mercoledì 20 settembre 2017

W.... W... W... Wednesdays!!!

Buon pomeriggio heartreaders,
stamattina ho pubblicato la presentazione ufficiale della cover di Deception (qui) , terzo libro della serie Rya, di Barbara Bolzan edito dalla Delrai Edizioni e sapete tutti quanto io abbia amato il primo capitolo di questa serie, Fracture appunto! (QUI la mia recensione)



Adesso torno da voi, insolitamente di pomeriggio, perchè, essendo mercoledì, è tempo di fare il punto della situazione delle nostre letture grazie alla  rubrica "W.... W... W... Wednesdays" ovvero la rubrica inventata da MizB del Blog Should Be Reading in cui ogni mercoledì vi aggiorno sulle mie letture rispondendo a tre domande:


          What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

          What did you recently finish reading? (Quale libro hai appena finito?)

          What do you think you'll reading next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)



Siete pronti? Iniziamo!



   What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)


         Risultati immagini per sacrifice Bolzan

La lettera segreta è una lettura molto romantica, sono quasi alla conclusione e spero di postare la recensione la prossima settimana.

Sacrifice è il secondo libro della serie Rya. Fracture mi aveva entusiasmata e devo dire che questo sequel non mi sta affatto deludendo. Non sono ancora a metà, ne saprete di più la prossima settimana sicuramente!

Cover Reveal: "Deception" di Barbara Bolzan

Buondì cari miei heartreaders,
grande, grandissima giornata. No, non basta "grandissima", direi che l'occasione richiede almeno un "grandissimissima". Ok, non basta. Aggiungiamo un "al quadrato"?  Si, assolutamente, come minimo.

Bando alle ciance, mettetevi comodi e gustatevi con me l'anteprima di una delle cover più belle dell'anno!

Di cosa parlo? Eh cari heartreaders oggi è il giorno della cover reveal di Deception, terzo e penultimo libro della serie "Fracture" firmata Barbara Bolzan ed edita dalla Delrai Edizioni.

Se non conosceste questa serie, vi invito assolutamente a leggere la mia dichiarazione d'amore recensione del primo capitolo, Fracture, che trovate qui. La serie sulla principessa Rya di Temarin mi ha rapito cuore e mente fin dalle prime pagine. Avete presente quando entrate in fissa con qualcosa e non riuscite più a smettere di pensarci? Ecco, così. Adesso che ho iniziato il secondo libro "Sacrifice", ritrovando Rya, mi sono sentita come se fossi tornata a casa . Presto sarà online la mia recensione e, sin da ora, vi do appuntamento a Novembre quando pubblicherò la recensione di Deception

Qualora non lo sapeste, la serie di Rya è formata da 4 libri (Fracture, Sacrifice, Deception e Awaken), il quarto ed ultimo, Awaken appunto, sarà pubblicato i primi di Dicembre. Si, non è un'allucinazione, la serie si completerà a tempo di record grazie alla scelta della Delrai. Una serie meravigliosa che non si interrompe e che si conclude a tempo di record. Applausi!

Il Regno dei Libri oggi si unisce quindi alla grandissima festa della cover reveal di Deception ed io ne sono felicissima ed onoratissima 💖 Tutte le cover della serie Rya sono stupende, siamo stati davvero abituati bene e quella di Deception non fa eccezione, la serie Rya si conferma un gioiello da regalare senza esitazioni alle nostre librerie, la mia lo aspettava impazientemente.

E ora sù, basta tergiversare! Taaaaaaaadaaaaaaaa .....ecco la cover di Deception, terzo volume della serie Rya di Barbara Bolzan Delrai Edizioni!




Possiamo perdonare. Dimenticare, no. Quello, mai.


Rya torna al proprio passato e guarda al futuro con occhi diversi. In lei si mescolano dubbi e incertezze: gli equilibri di potere in Idrethia sono cambiati e nessuno puòpiù garantirle protezione. La principessa di Temarin deve sopravvivere e lottare ancora per difendere se stessa e la propria dignità. L’amore è una scelta, non un sentimento; l’amore non rende liberi, ma appaga desideri altrui a cui lei non può sottrarsi, se lo scopo è il ritorno a corte. 

Il prezzo da pagare, però, è alto quando si soffocano le vere emozioni. Il ritorno dell’uomo che Rya ama le sconvolgerà la vita, già difficile, e farà riaffiorare difficoltà prima sopite, sensazioni di un viaggio lontano, mai sbiadite, che con violenza tornano allo scoperto. 

Il terzo romanzo della Rya Series, dove verità inaspettate si mescolano a intrighi e vendette, e la sincerità di ognuno è messa in discussione. Di chi puoi fidarti quando in gioco c’è la tua stessa vita? Per quanto tempo si può vivere nella menzogna?

martedì 19 settembre 2017

Recensione: "Aspettami fino all'ultima pagina" di Sofìa Rhei

Buongiorno a tutti cari miei heartreaders,
come state? Procede bene la settimana? Io vi scrivo, come sempre oramai, prima dell'alba per far conciliare gli orari di Alessia con la mia passione. Leggo e vi scrivo quasi sempre dalle 4 di notte alle 8 del mattino, il sonno si sente eh però devo dire che vedere albeggiare è uno spettacolo che mi emoziona ogni giorno. Vedere sorgere il sole mentre alzo lo sguardo dal libro/i pad oppure dal monitor del mio computer, beh devo dire che è una meravigliosa sensazione che non provavo da anni ed anni. Si, da ragazzina mi piaceva svegliarmi presto per leggere prima di fare colazione, me ne rimanevo rannicchiata a letto in inverno e mi immergevo nel libro di turno, poi suonava la sveglia che mi strappava da quei mondi unici ed iniziavo la giornata correndo a fare prima colazione e subito dopo a scuola.

Ero solita portare con me, sia in cucina che a scuola, il libro che stavo leggendo quel giorno, non me ne separavo mai.. trovavo sempre lo spazio nello zaino per questo. Per anni mi sono portata dietro questa abitudine, ho sempre sviluppato un rapporto quasi fisico con i miei libri. Fino all'anno scorso, quando andavo al lavoro, mi portavo sempre l'ipad (in questo caso una standing ovation al digitale così che nessuno possa sbirciare cosa leggo!) , adesso quando esco ho troppe cose da prendere, compresa la mia borsa ed il borsone di Alessia e finisco per non portarmi dietro nulla, non potrei neanche leggere, sarebbe peso inutile, almeno per il momento è così, più avanti magari sarà diverso. Adoro essere mamma però queste orette per me sono magiche!

Mi sono messa a chiacchierare oggi, scusate, forse ho perso il filo del discorso. Oggi sono qui per recensire un libro davvero particolarissimo "Aspettami fino all'ultima pagina" di Sofìa Rhei edito Newton Compton che ringrazio per la copia cartacea.

Perchè l'ho definito "un libro particolarissimo"? Scopritelo leggendo la mia recensione!


Aspettami fino all'ultima pagina
Sofìa Rhei

Editore: Newton Compton
Prezzo: Rigido 10,00€ Ebook 0,99
Pagine: 256
Serie: Autoconclusivo

Trama: ilvia ha quasi quarant’anni, vive e lavora a Parigi e ha una relazione difficile con Alain, un uomo sposato che da mesi le racconta di essere sul punto di lasciare la moglie. Dopo tante promesse, sembra che lui si sia finalmente deciso, ma la fatidica sera in cui dovrebbe trasferirsi da lei, le cose non vanno come previsto. E Silvia, in una spirale di dolore e umiliazione, decide di farla finita con quell’uomo falso e ingannatore e di riprendere in mano la sua vita. Alain però non si dà per vinto, e Silvia non è abbastanza forte da rimanere indifferente alle avances dell’uomo che ama... Dopo giorni e notti di disperazione, viene convinta dalla sua migliore amica a fare visita a un bizzarro terapeuta, il signor O’Flahertie, che sembra sia capace di curare le persone con la letteratura. Grazie ad autori come Oscar Wilde, Italo Calvino, Gustave Flaubert, Mary Shelley, e al potere delle loro storie, Silvia comincia a riflettere su chi sia realmente, su quali siano i suoi desideri più profondi e su cosa invece dovrebbe eliminare dalla sua vita... . 


💖 Recensione ðŸ’–

Quando ho iniziato a leggere "Aspettami fino all'ultima pagina" non sapevo cosa aspettarmi avendolo letto a scatola chiusa, senza leggere la trama. Devo dire che questa sensazione mi ha accompagnata quasi fino alla prima metà del libro la cui storia parte in sordina. Silvia è una protagonista con cui non sono entrata in empatia, è una giovane donna che ha perso la capacità di amarsi e rispettarsi da quando è rimasta invischiata nella tormentata storia con un uomo sposato, Alain. Quest'ultimo è il classico marito fedifrago che tiene un piede in due staffe, non riesce a lasciare la moglie (è comodo tornare a casa nel proprio porto sicuro) ma nel frattempo tiene Silvia sulla corda promettendole una vita insieme alla luce del sole. A questo punto, non sentite anche voi riecheggiare le note di una famosissima canzone? "Minuetto" cantata da Mia Martini, per le giovanissime che non la ricordassero o per chi la volesse riascoltare, eccola:


Trovo che Minuetto sia la perfetta colonna sonora di questo romanzo, Silvia mi ha ricordato la protagonista della canzone già alle prime battute.

Silvia è una donna con la d minuscola, una donna che ha perso se stessa donandosi completamente ad un uomo che non la merita e che,  pur dicendole di amarla, non la rispetta. La scarsa autostima di Silvia, il suo svendersi ed il suo scarsissimo amor proprio mi hanno procurato con pochi momenti di orticaria acuta. Questo finchè Silvia non ha deciso di incontrare un improbabile terapeuta che, ammantato da un'aurea di mistero misto a magia, la aiuterà a ritrovare se stessa e, cosa più importante, a ritornare ad amarsi e rispettarsi. 
"La vita offre tanti inizi affascinanti, esordi possibili di storie incredibilmente promettenti. Ma pochissimi di questi inizi si svilupperanno in una trama ed ancor meno avranno un finale all'altezza. L'unico modo per guarire dagli inizi era trovare, o costruire, un proseguimento altrettanto accattivante. E questo poteva farlo soltanto il lettore, cioè lo spettatore della vita. Se stessa."

lunedì 18 settembre 2017

Recensione: "La vita in due" di Nicholas Sparks

Buon lunedì carissimi heartreaders,
nuova settimana, nuova recensione da recuperare. Si tratta dell'ultimo libro di Nicholas Sparks "La vita in due" edito da Sperling & Kupfer prima dell'estate.

Era da molti anni che non leggevo un libro di Mr Sparks perchè gli ultimi che avevo letto mi avevano un po' delusa dopo essere stata abituata da lui alla pura estasi letteraria con l'indimenticabile "Le pagine della nostra vita" (bellissimo anche il film!), "Le parole che non ti ho detto" (bel film!) ed "I passi dell'amore" (film inguardabile secondo me!).

Tolte queste tre perle immortali di rara bellezza, Sparks mi ha regalato sorrisi, qualche piccolo batticuore ma per lo più weekend semplicemente piacevoli, questo finchè non ho avvertito come il ripetersi inesorabile di una "storia alla Sparks", ovvero una storia intensa, questo si, con annessa sempre però una malattia e/o una morte, che sia un lutto pregresso, insito nel cuore della storia o solo nel finale. Un clichè che si è ripetuto un po' troppe volte e che mi aveva stancata a tal punto da non leggere più questo autore, pur ricordandolo sempre con affetto viste le emozioni che mi ha regalato con i suoi capolavori.

Con "La vita in due" sono tornata nell'universo Sparks ed alla fine devo ammettere, con voi e con me stessa, che il difficile è capire che una storia come quella di Allie e Noha non si può replicare, o almeno è incredibilmente difficile. Quasi impossibile. Sostanzialmente dovrei imparare a leggere Sparks senza paragonare ogni suo nuovo libro ai suoi tre capolavori che vi ho citato (almeno secondo me!), forse così la lettura dei suoi nuovi romanzi non mi deluderebbe.

Dopo questa premessa, andiamo a recensire "La vita in due"!


La vita in due
Nicholas Sparks

Editore: Sperling &§ Kupfer
Prezzo: Rigido 19,90-€ Ebook 10,99
Pagine: 512
Serie: Autoconclusivo

Trama: Seguii il loro sguardo e in quel momento pensai che London fosse la neonata più preziosa nella storia del mondo. Avremo una vita bellissima. Noi due. A trentaquattro anni, Russell Green ha tutto: una moglie fantastica, un'adorabile bambina di cinque anni, una carriera ben avviata e una casa elegante a Charlotte, in North Carolina. All'apparenza vive un sogno, ma sotto la superficie perfetta qualcosa comincia a incrinarsi. Nell'arco di pochi mesi, Russ si trova senza moglie né lavoro, solo con la figlia London e una realtà tutta da reinventare. E se quel viaggio all'inizio lo spaventa, ben presto il legame con London diventa indissolubile e dolcissimo, tanto da dargli una forza che non si aspettava. La forza di affrontare la fine di un matrimonio in cui aveva tanto creduto. Ma soprattutto la forza straordinaria di essere un padre solido e affidabile, capace di proteggere la sua bambina dalle conseguenze di un cambiamento tanto radicale. Alla paura iniziale, poco alla volta, si sostituisce la meraviglia di ritrovare dentro di sé le risorse che servono per fare il mestiere più difficile del mondo, il genitore. Russ scopre di saper amare in un modo nuovo, di quell'amore incondizionato che non deve chiedere ma solo offrire. E forse per questo potrà anche rimettersi in gioco con una donna alla quale dare tutto se stesso. Come il suo protagonista, anche Nicholas Sparks si è messo in gioco e ha vinto la partita. Perché, nel romanzo La vita in due , ha saputo raccontare non solo la storia d'amore tra un uomo e una donna, ma la verità di un sentimento tanto delicato e profondo quanto l'affetto che lega un padre e una figlia.. 


💖 Recensione ðŸ’–

"La vita in due" racconta una storia davvero comune al giorno d'oggi, la fine di un matrimonio. Dinamica già dolorosa di suo che si aggrava quando un matrimonio arriva al capolinea subito dopo la nascita di un figlio.

Premetto che ho letto questo libro a scatola chiusa, non avevo letto infatti la trama prima di acquistarlo, quindi il fatto che io sia da poco diventata mamma è una coincidenza, giuro.

Mi sono lasciata attrarre dalla bellissima cover scelta dalla CE, oltre che dall'autore ovviamente. Come dicevo, la cover secondo me è davvero stupenda, raffigura quello che si suppone essere un papà che balla con la figlia piccola. I colori sono davvero ariosi e pieni di luce, le ali di stoffa indossate dalla bimba riecheggiano la magia e la fantasia che contraddistinguono il mondo dei bambini, contrapposte alle gambe adulte del papà di cui non si vede il volto. Un momento magico, padre e figlia che giocano incuranti del mondo. In questa immagine, a mio avviso, è racchiusa e ben rappresentata la parte più bella di questo romanzo, ovvero il modo in cui Sparks ci parla del magico rapporto tra il protagonista, Russel, e la figlia, London.

giovedì 14 settembre 2017

Recensione: "Fracture" di Barbara Bolzan

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
torno da voi con la recensione super entusiasta di un libro che mi ha conquistata come pochi e, visto che si tratta solo dell'inizio di una serie già in corso avanzato di pubblicazione, non vi nascondo di aver già messo nel mio carrello Amazon il secondo libro.

Di quale libro sto fangirlando? Del magnetico "Fracture" nato dalla penna di Barbara Bolzan e portato nelle nostre librerie dalla Delrai Edizioni. Dalla scorsa settimana ho il piacere di collaborare con Malia Delrai e, lasciatemelo dire, mi ha conquistata anche lei.  Professionale e piena di entusiasmo, cara Malia sin da subito ho capito che ti fai in quattro per il lavoro che ami e la tua passione si legge fra le righe dei romanzi che ci porti, è un piacere collaborare con te che ti sei dimostrata da subito sempre presente per noi blogger e per i tuoi lettori, ho grande stima per il progetto che stai portando avanti 💗

Ci tenevo davvero tanto a precisarlo perchè è bellissimo ma anche rarissimo vedere una passione così travolgente per il proprio lavoro, ancor più bello quando si vede nell'editoria che è uno dei settori in cui mi piacerebbe battesse più cuore, i libri sono infatti amore e ognuno porta con sè una storia unica e  immortale degna di essere trattata come tale.

Ma sto divagando. Come sempre. Andiamo alla recensione di Fracture!


Fracture
Barbara Bolzan

Editore: Delrai Edizioni
Prezzo: Rigido 14,03€ Copertina flessibile 8,43€ Ebook 2,99€ Gratuito con Kindle Unlimited
Pagine: 216
Serie: Rya#1

Trama: All'inizio di tutto, c'è un uomo. C'è sempre un uomo: Nemi. Lui che è il capo di un villaggio in lotta contro l'impero, lui che la salva mentre è ferita sulla riva di un fiume. Rya si risveglia a Mejixana e impara a vivere una nuova realtà, così diversa da quella a cui è abituata. La gente sembra accoglierla con benevolenza, mentre lei nasconde un segreto che potrebbe mettere tutti in grave pericolo, compreso il ribelle che la tratta in maniera sprezzante e non si fida della nuova arrivata. Tra loro c'è una lotta in corso di soli sguardi e niente è davvero come sembra: la frattura tra presente e passato rischia di confondere i sentimenti della giovane. La storia di una ragazza che combatte per diventare donna e conquistare il diritto di poter amare in un romanzo che vi terrà incollati alle pagine per il susseguirsi dei colpi di scena con cui l'autrice riesce a pennellare il carattere dei suoi personaggi. Benvenuti nel mondo di Temarin, benvenuti nel cuore di Rya.. 


💖 Recensione ðŸ’–

Quando inizio una recensione sono solita partire dal lato fashionista del libro, ovvero dalla cover. Mai giudicare un libro dalla copertina, vero? Ebbene, per Fracture potete benissimo fare un'eccezione, cover e storia vanno perfettamente di pari passo, entrambe sono magnetiche!
«Mostra di dar loro quello che vogliono» mi raccomandava sempre Strevj. «Poi, prenditi tutto.» Non l’ho mai dimenticato.
La cover mi ha colpito subito, colori accesi senza essere eccessivi, un mix di poesia, mistero e atmosfere fantasy. Guardandola mi ritrovo ogni volta ad essere catapultata in un universo tutto nuovo, magico, un universo in cui non esiterei un solo secondo a catapultarmici. Avete presente il film di Mary Poppins quando la tata più famosa del mondo, con uno schiocco di dita, porta Bert ed i bambini dentro un quadro? Ecco, da bimba avrei voluto andare a giocare con loro salendo sull'indimenticabile giostra dei cavalli con Mary, oggi vi dico che nella cover creata per Fracture un giretto me lo farei eccome!

Al di là della bellissima cover, mi sono ritrovata fra le mani un'edizione davvero curatissima in ogni dettaglio. Ho acquistato la versione deluxe e mai scelta è stata più azzeccata, ogni pagina è come se fosse miniata con ghirigori che impreziosiscono l'opera, le lettere iniziali di ogni capitolo volteggiano e padroneggiano la pagina così come le illustrazioni (mai eccessive) che rendono ancora più speciale il tutto. Alla fine, dopo la nota dell'autrice, ho trovato anche una lista di canzoni che hanno ispirato il libro, adoro questa cosa perchè quando leggo (soprattutto in passato) amo ascoltare della musica e poi mi è capita che, quando riascolto una particolare canzone io la associo al libro e viceversa.

mercoledì 13 settembre 2017

W.... W... W... Wednesdays!!!

Buondì a tuttti heartreaders,
Risultati immagini per gif baby sleeping
Alessia
io mi sono svegliata molto presto stamattina e, visto che Alessia dorme tranquilla, ne ho approfittato per scrivere la recensione che troverete online domani. Ci tenevo davvero tanto a rendere giustizia al libro che ho recensito, spero di esserci riuscita ma domani me lo direte voi direttamente!

Nell'introduzione al post di oggi quindi sarò più breve perchè non mi è rimasto molto tempo perchè si svegli Alessia per la prossima poppata ed io vorrei riuscire a fare almeno colazione prima. Se poi riuscissi ma farmi anche 10 minuti di sonno non sarebbe male anche perchè, se lei dorme tranquilla, io al momento sono invece così più o meno:

Immagine correlata
Io
Andiamo al sodo quindi...essendo mercoledì, non è tempo di recensioni, bensì è il giorno dedicato al WWW. No, non ad un sito internet ma alla rubrica "W.... W... W... Wednesdays" ovvero la rubrica inventata da MizB del Blog Should Be Reading in cui ogni mercoledì vi aggiorno sulle mie letture rispondendo a tre domande:


         What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

         What did you recently finish reading? (Quale libro hai appena finito?)

         What do you think you'll reading next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)



Siete pronti? Iniziamo!


   What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)


   Risultati immagini per aspettami all'ultima pagina

La lettera segreta l'ho iniziato ieri e devo dire che l'inizio mi sta prendendo!

Aspettami fino all'ultima pagina invece lo stavo leggendo la scorsa settimana ma mi sono sentita di metterlo un attimo in stand by, vedremo se riuscirò a finirlo questa settimana..

martedì 12 settembre 2017

"Sei il confine della mia pelle" il nuovo contemporary romance di Antonietta Mirra


Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
eccoci ad una nuova settimana! Avete iniziato la settimana con il piede giusto? Qui ieri ci siamo svegliati con un fortissimo acquazzone che però è durato poco, alle 10 della mattina erano già tornati gli inseparabili sole e caldo.  Non ho voglia di lamentarmi però, non dopo quello che è successo a causa del mal tempo nello scorso weekend. Non ci sono parole, solo preghiere.

La giornata di oggi ne Il Regno dei Libri è dedicata alla pubblicazione del nuovo romanzo di Antonietta Mirra, "Sei il confine della mia pelle", un contemporary romance che sono certa infiammerà molti cuori!

Se non lo sapeste già, Antonietta è admin del bellissimo blog "L'amica dei libri", angolo di blogosfera fra i più seguiti e decisamente fra i più aggiornati. Se non lo conosceste non dimenticate di passare di lì, è uno dei migliori blog in circolazione.

Antonietta ha esordito come autrice subito prima dell'estate, il suo primo romanzo, "Ogni notte vengo a cercarti", appartiene al genere paranormal romance ed io ho avuto la fortuna di leggerlo (QUI la mia recensione) e ,se ricordate, l'ho assolutamente adorato. Lo stile di Antonietta è superbo, unico ed accattivante come le storie meravigliose che ci racconta!

Ma andiamo a scoprire subito dati e cover di questo secondo romanzo della bravissima e talentuosi
ssima Antonietta.


Sei il confine della mia pelle
Antonietta Mirra

Editore: Autopubblicato
Prezzo: Rigido 9,00 € Ebook 2,99 Gratis con Kindle Unlimited
Pagine: 262
Serie: Pelle#1

Trama: Alexandra vive per il fratello malato e lotta contro la madre che non sa cosa significhi prendersi cura dei suoi figli. Quando trova lavoro come ballerina presso il Devil’s Night, il locale più esclusivo di Manhattan, è convinta che con i soldi che guadagnerà, riuscirà a salvare David dalla sua dipendenza. È l’unica cosa che le interessi davvero, almeno fino a quando… non incontra lui. È bello da fare male e i suoi occhi verdi e profondi la incatenano ad un sogno proibito che non può permettersi di desiderare. Alexandra scopre che è un cliente abituale e… sa che non può essere suo. Lui la incuriosisce, l’attrae in un modo disatteso e spiazzante, lui sembra la luce in tutto quel buio di sporco e di sofferenza… Lui si chiama Blake e da oggi sarà la sua dannazione. Blake è un uomo abituato a nascondersi, alla solitudine e al silenzio. Eppure quando incontra Alexandra, vorrebbe strapparsi la maschera che è costretto ad indossare e farla sua, mostrandole chi è realmente. Ma non può. Nemmeno quando un uomo dagli occhi di ghiaccio, potente e disarmante, irrompe nelle loro vite, minacciandone la libertà. In un crescendo di avvenimenti, di scontri e di scelte inesorabili e dolorose, i due protagonisti si ameranno e si odieranno, si cercheranno e si faranno del male, si feriranno e si nutriranno l’uno del dolore dell’altra in un turbine passionale che non farà altro che rendere indissolubili i loro corpi come le loro anime. L’amore scoppierà, incatenerà e rapirà bruciando la pelle e superando ogni confine. Alexandra e Blake dovranno combattere contro chi li vuole separare, contro chi minaccerà le persone che amano e contro se stessi perché il loro amore è talmente forte e famelico e feroce da rischiare di divorarli. Troveranno un equilibrio sopra la follia?. 



Estratti



#1

Due occhi profondi e distanti mi inchiodarono nel punto esatto in cui ero, togliendomi ogni forza. Erano rapaci, suggestivi, inusuali. Attraverso la poca luce che ci circondava, sembravano splendere ammaliatori e ingannevoli. Si fissarono su di me per un tempo che mi parve infinito fino a quando piegò leggermente la testa di lato come se stesse guardando qualcosa di strano e di incomprensibile.
Me.
Strinse impercettibilmente gli occhi come se volesse mettere a fuoco più dettagli possibili e senza smettere di guardarmi si portò il bicchiere alle labbra, bevendone, in un unico sorso, tutto il contenuto. Solo allora mi accorsi della barba, scura e folta che gli incorniciava quelle labbra che con un gesto istintivo della mano, si pulì, passandoci il dito.
Non riuscivo a muovermi, non potevo fare un solo passo, i suoi occhi mi inchiodavano a lui come un incantesimo. Mi stavano risucchiando e li sentivo scorrere sulla pelle come se fossero mani in cerca di qualcosa. Cosa stavano cercando?

Quello sguardo sapeva di pericolo, di qualcosa di ambiguo che ti ansima dentro e che ti chiede di soddisfarlo. Uno sguardo così terribile da essere marmo e velluto nello stesso dannato istante.
Come si sopravvive all’impenetrabile che ti penetra dentro?