sabato 31 dicembre 2016

Recensione: "Il tredicesimo dono" di Joanne Huist Smith

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
eccoci all'ultimo giorno di questo 2016. Non sono qui per fare bilanci ma posso dirvi che a questo 2016 io voglio davvero bene, mi ha personalmente portato sia gioia professionale, visto che mi sono abilitata lo scorso febbraio ed ho iniziato a lavorare, e sia ovviamente la gioia che mi regalate voi carissimi heartreaders grazie ad Il Regno dei Libri che, come sapete, è attivo ed online dal 9 Aprile 2016.

Non sapete quanto io vi sia grata per il  vostro affetto che leggo nei vostri commenti e che per me sono unici e preziosi come d'altronde lo siete voi che oramai siete nel mio cuore.

A questo 2016 io dico grazie per avervi portato nella mia vita perchè l'avete resa più bella e soprattutto più magica. Non solo, al 2016 dico grazie  anche per le bellissime nuove amicizie che mi ha regalato, uniche, speciali e che spero durino per sempre. 

Insomma questo 2016 lo ricorderò per sempre ed è anche e soprattutto merito vostro heartreades!

Ok, il 2016 ha portato anche momenti piuttosto brutti ma io oggi non voglio stare qui a parlarne, ci sono stati, è vero, ma spero di poterli dimenticare presto.

E dopo avervi detto con tutto il cuore "Grazie heartreaders", voglio augurarvi il più splendido Capodanno ed un felice 2017, che sia un anno di gioia, di pace e di sorrisi sinceri. Che sia un anno d'amore e di sincerità per tutti!

Prima di salutarvi e di pensare ai festeggiamenti, che ne dite di parlare insieme del libro più bello che io abbia letto in queste feste natalizie?


Il tredicesimo dono
Joanne Huist Smith

Editore: Garzanti
Prezzo: Rigido 14,90€
Pagine: 168
Serie: Autoconclusivo

Trama: «Mamma, abbiamo perso l'autobus.» È la mattina di un freddo e grigio 13 dicembre, e Joanne viene svegliata improvvisamente dai suoi tre figli in tremendo ritardo per la scuola. Ancora non sanno che quel giorno la loro vita sta per cambiare per sempre. Mentre di corsa escono di casa, qualcosa li blocca d'un tratto sulla porta: all'ingresso, con un grande fiocco, una splendida stella di Natale. Chi può averla portata lì? Il bigliettino che l'accompagna è firmato, misteriosamente, «I vostri cari amici». Mancano tredici giorni a Natale, e Joanne distrattamente passa oltre: è ancora recente la morte di Rick, suo marito, e vorrebbe solo che queste feste passassero il prima possibile. Troppi i ricordi, troppo il dolore. Ma giorno dopo giorno altri regali continuano ad arrivare puntualmente, e mai nessun indizio su chi possa essere il benefattore. La diffidenza di Joanne diventa prima curiosità, poi stupore nel vedere i suoi figli riprendere a ridere, a giocare, a divertirsi insieme. Sembra quasi che stiano tornando a essere una vera famiglia. E il mattino di Natale, mentre li guarda finalmente felici scartare i loro regali sotto l'albero addobbato, Joanne scopre il più prezioso e magico dei doni. Quello di cui non vorrà mai più fare a meno, e il cui segreto ha scelto di condividere con i suoi lettori in questo libro suggestivo, profondo ed emozionante. Il tredicesimo dono riesce così ad aprirci gli occhi sulla gioia che ci circonda sempre, anche nei momenti più impensabili. Sulle sorprese inaspettate che la vita sa regalarci. E sulla felicità improvvisa che tutti possiamo donare a chi ci sta accanto, non smettendo mai di credere nella forza e nella generosità dei nostri cuori.. . 


💖 Recensione 💖

Come sapete, questo libro mi è stato regalato l'anno scorso, l'ho trovato nella calza della Befana precisamente. Essendo passato il Natale, decisi di "conservare" la lettura per quest'anno. Sapevate che sognavo di leggere "Il tredicesimo dono" e che avevo altissime aspettative perchè ve ne avevo parlato in occasione dell'appuntamento dicembrino con la rubrica Book's soundtrack (qui).

Ebbene, sono felicissima di dirvi che le mie altissime aspettative non sono assolutamente state deluse, anzi!

giovedì 29 dicembre 2016

5ª Tappa Gruppo di Lettura: "Blackfrias. L'ordine della spada" di Virginia De Winter

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
siete ancora tutti in ferie/vacanze? Vi sta capitando di aprire qualche regalino tardivo? Io sono in semi - ferie  visto che ho lavorato sia la mattina del 27 che del 28 ma continuo a dividermi tra pranzi, cene e colazioni con latte, pandoro e nutella. Si, come se non ci fosse un domani, lo ammetto. In fondo però, almeno durante le vacanze, io mi sono sempre stra coccolata e, diciamolo, al pandoro proprio non resisto. Alla dieta ci penseremo dopo, I promise!

Oggi però non sono qui nè per parlarvi di pandori nè tantomeno per parlarvi di diete future o di propositi per l'anno nuovo. Oggi Il Regno dei Libri ospita la 5ª tappa del Gruppo di lettura organizzato da Virginia del bellissimo blog Virginia e il labirinto  che ha ad oggetto il primo libro della saga "Blackfrias" di Virginia De Winter.

Banner Blackfriars 1

Quando ho letto la proposta di Virginia ho deciso subito di dare la mia adesione a questo progetto perchè la saga di Blackfrias mi ha sempre incuriosita molto, sia per la trama che anche per le bellissime cover. All'inizio non avevo neanche capito che l'autrice fosse italiana, poi quando l'ho saputo, la mia curiosità è salita alle stelle. Ecco che quindi, appena letto che Virginia stava organizzando questo gruppo di lettura, mi ci sono buttata a capofitto.

Calendario Blackfriars

Vi invito a leggere la presentazione fatta da Virginia qui e di recuperare le tappe precedenti nel caso ve le foste perse:




Prima di andare alla recensione, voglio ringraziare la bravissima Clary del blog Words of books che ha realizzato sia il banner che il calendario di questo evento!

Ed ora iniziamo davvero...


Blackfrias. L'ordine della spada
Virginia De Winter

Editore: Fazi- Lain
Prezzo: Rigido 19,50€ Ebook 5,99
Pagine: 682
Serie: #Blackfrias

Trama: La Vecchia Capitale si prepara alla Vigilia di Ognissanti e il coprifuoco è vicino perché il Presidio sta per aprire le sue porte. Il lento salmodiare delle orde di penitenti che si riversano per le vie, in cerca di anime da punire, è il segnale per gli abitanti di affrettarsi nelle proprie case, ma per Eloise Weiss è già troppo tardi. Scambiata per una vampira, cade vittima dell’irrazionalità di una fede che brucia ogni cosa al suo passaggio. In fin di vita esala una richiesta d’aiuto che giunge alle soglie della tomba dove Ashton Blackmore, un redivivo secolare, riposa protetto dalle ombre della Cattedrale di Black Friars. Il richiamo della ragazza è un sussurro che si trasforma in ordine, irrompe nella sua mente e lo riporta alla vita. Nobili vampiri di vecchie casate, spiriti reclusi e guerrieri, eroici umani e passioni che il tempo non è riuscito a cancellare: Black Friars – L’ordine della Spada è un mondo nuovo che profuma di antico, un romanzo che si ammanta di gotico per condurre il lettore tra i vicoli della Vecchia Capitale o negli antri del Presidio, in un viaggio che continua oltre la carta e non finisce con l’ultima pagina.. 



I capitoli assegnatimi sono stati il decimo, l'undicesimo ed il dodicesimo ed è su questi che verterà principalmente questa breve recensione. Vi chiedo tuttavia di consentirmi una breve parentesi generale perchè questa lettura mi ha veramente spiazzata.

Avevo altissime aspettative su questa serie, come vi ho detto in apertura. Ho letto innumerevoli recensioni entusiaste che hanno fatto volare oltre le stelle le mie aspettative, amiche con gusti letterari di solito affini al mio, infatti, mi hanno parlato di questa lettura usando solo parole di elogio. I miei occhi si trasformavano in autentici cuoricini ogni volta che ne sentivo parlare e l'unica cosa che mi ha frenata dall'iniziare tempo fa questa serie è stata la sua mole, ne ero spaventatissima. 

Come vi ho detto, poi è arrivata Virginia con la sua bellissima idea e mi sono buttata in questo progetto anima e cuore. Vi prego di credermi che ho aperto il libro con le migliori intenzioni, felice ed entusiasta già prima di iniziare. Già dalle prime pagine però gli occhi a cuore si sono trasformati in due lacrimucce prima e persino in due fontanelle subito dopo.

venerdì 23 dicembre 2016

"Disney in BookLand"di Susy ed Ely

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
lo so, non è il secondo lunedì del mese e, a dirla tutta, non è neanche lunedì in effetti ma, come vedete dal titolo del post, oggi torna la rubrica disneyana ideata dalla mia carissima amica Susy del blog I miei magici mondi e da me!


Disney in BookLand di Susy ed Ely" è la rubrica inventata da me e Susy del bellissimo Blog I miei Magici Mondi in cui, a cadenza mensile, associamo ad un personaggio tratto da un film Disney il personaggio di un libro che abbiamo letto, desiderando che anche voi ci scriviate se condividete le nostre scelte o se invece voi avreste preferito associare il personaggio disney del mese con quello di un altro libro.
Io e Susy abbiamo pensato di anticipare l'appuntamento ad oggi, visto che lunedì sarà Santo Stefano e quindi piena festività. Non è l'unica novità però, sapete? Questo mese abbiamo pensato di dare un tocco natalizio alla rubrica e, per farlo, abbiamo un tantino sconvolto la dinamica della rubrica stessa. 

Praticamente, invece di partire da un personaggio disney, siamo partite da un libro, anzi, IL classico natalizio per antonomasia, ovvero "Canto di Natale" di Mr Charles Dickens.


Canto di Natale
Charles Dickens

Editore:BUR
Prezzo: Rigido 10,00€ Ebook 2,99€
Pagine:120
Serie: Autoconclusivo

Trama: Una grande storia sulla possibilità di cambiare il proprio destino. Una riflessione sull'equilibrio difficile fra il presente, il passato e il futuro. Una denuncia dello sfruttamento minorile e dell'analfabetismo. Ma soprattutto una favola, una delle più commoventi che siano mai state scritte. Protagonista è il vecchio e tirchio finanziere Ebenezer Scrooge - personaggio che servirà da modello per il Paperon de' Paperoni disneyano - che nella notte di Natale viene visitato da tre spettri. Lo indurranno a un cambiamento radicale, a una conversione che ne farà uno dei più grandi personaggi letterari di tutti i tempi. Ma forse parte del segreto, della magia ineludibile di questo romanzo è nella ricomposizione dei ricordi, nella restituzione di senso alla storia, nella ridefinizione del posto dell'uomo nel tempo.. 

Si, insomma, io pensando ad un classico natalizio mi viene subito in mente questo e pure per Susy è lo stesso, quindi abbiamo deciso di partire proprio da "Canto di Natale" per poi pensare ad un personaggio disney da associare a Scrooge.

Ok, ora vi chiedo solo di fare 2 + 2, se associo "Canto di Natale " a Disney, cosa vi viene in mente?

3 ... 2 ...1 ....

Paperon de' Paperoni



giovedì 22 dicembre 2016

Twin Reviews - Recensione: "Eleanor e Park" di Rainbow Rowell

Buongiorno a tutti carissimi Heartreaders,
oggi è il 22 Dicembre, siamo davvero vicinissimi al Natale, ma non poteva mancare l'appuntamento con la Twin Reviews, la rubrica che nasce dall'amicizia tra me e la mia carissima Ink del bellissimo blog The Ink Spell.

Sapete che, io ed Ink ogni mese ci divertiamo a leggere un libro in comune ed a recensirlo insieme nei nostri blog. Così come abbiamo fatto lo scorso mese con il terzo ed ultimo libro della serie #Legend di Marie Lu, "Champion" per l'appunto, anche oggi io ed Ink abbiamo pensato di recensire il libro del mese a quattro mani. Abbiamo visto che il nostro primo esperimento è stato gradito e non ne potevamo essere più felici.

Eccovi quindi un altro crossover in piena regola:

Benvenuta Ink, eccoci pronte a recensire "Eleanor e Park", è stato per entrambe il secondo appuntamento con la Rowell. Dopo aver incendiato la chat a furia di parlarne, che ne dici di iniziare subito a coinvolgere i nostri HeartReaders ed Inkers?

Sicuro Ely, non vedo l'ora di parlarne insieme!



Eleanor e Park
Rainbow Rowell

Editore: Piemme
Prezzo: Rigido 12,00€ Ebook --,--
Pagine: 350
Serie: Autoconclusivo

Trama: Eleanor è appena arrivata in città. La chioma riccia rosso fuoco e l’abbigliamento improbabile, ha lo sguardo basso di chi, in pasto al mondo, fa fatica a sopravvivere. Park ha tratti orientali che ha preso dalla madre coreana e veste sempre di nero. La musica è il suo rifugio per tenersi fuori dai guai. La loro storia inizia una mattina, sul bus che li porta a scuola. Park è immerso nella lettura dei suoi fumetti e perso tra le note degli Smiths, Eleanor si siede accanto a lui. Nessun altro le ha fatto posto, perché è nuova e parecchio strana. Il loro amore nasce dai silenzi, dagli sguardi lanciati appena l’altro è distratto. E li coglie alla sprovvista, perché nessuno dei due è abituato a essere il centro della vita di qualcuno. Tra insicurezze e paure, Eleanor e Park si scambiano il regalo più grande: amare quello che l’altro odia di sé, perché è esattamente ciò che lo rende speciale. Sarà la loro forza, perché anche se Eleanor non sopporta quegli sfigati di Romeo e Giulietta, anche il loro legame deve fare i conti con un bel po’ di ostacoli, primo fra tutti la famiglia di lei, dove il patrigno tiranneggia incontrastato. Riusciranno, per una volta nella vita, ad avere ciò che desiderano?. 


💖 Recensione ðŸ’–

Ely: Questo libro per me è stato un autentico "wow", lo sai Ink. Ero in uno stato letterariamente catatonico e bamm l'incontro con Eleanor e Park mi ha svegliata e mi ha riportata nel mondo dei vivi, ovvero dei lettori. In fondo però sapevo che Rainbow non mi avrebbe delusa e così è stato. Tutta la lettura è stata coinvolgente. Ho perfettamente ritrovato lo stile che avevo adorato in Fangirl, divertente ed esilarante a tratti ma anche struggente e profondo. Come sai è stato difficile frenarmi e certe mattine andavo avanti nella lettura perché non riuscivo a smettere di leggere.

Ink: Oh sì, concordo assolutamente! Voi lettori non potete saperlo, ma alla fine con Ely ci siamo ritrovate a rincorrerci perché prima lei è corsa al capitolo 19, poi mi ha aspettata, ma io - incapace di fermarmi - sono arrivata al 34. Mi sono auto messa in pausa per aspettarla e... lei è arrivata al 54. Insomma, alla fine lo abbiamo letto in diretta solo alla conclusione mentre scleravamo insieme  su Telegram davanti alle ultime pagine xD
La cosa che mi è piaciuta di più in assoluto di questo libro è l'ambientazione temporale, ci troviamo negli anni '80, in quel periodo a cavallo tra l'avere tutto e il non avere niente. Eleanor e Park sono la personificazione di questa spaccatura temporale e sociale. Opposti che si attraggono, talmente simili da essere completamente diversi, eppure totalmente veri.
La ragazza nuova prese fiato e venne avanti. Nessuno la guardava. Anche Park si sforzò di non farlo, ma era come non guardare un’eclissi o un treno che deraglia.

mercoledì 21 dicembre 2016

W.... W... W... Wednesdays ...canterino!

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
eccoci al mercoledì prima di Natale, ossia siamoa quei famosissimi 4, 5 giorni a Natale. Mi avete scoperta, siii, ogni anno in questo periodo mi viene sempre in mente la canzone "xdono" di Tiziano Ferro, si ok anche per il messaggio, ma soprattutto per quel motivetto:

Risultati immagini per gif note musicali



"Con questa gioia che mi stringe il cuore
A quattro cinque giorni da Natale
Un misto tra incanto e dolore"






Si, è tipo un jingle che scatta automaticamente nella mia testa, si, in pieno stile Ally McBeal per intenderci. Ah  ma forse voi non lo sapete ancora che io adoro le canzoni di Tiziano Ferro, i primi tre album poi secondo me sono impareggiabili. A voi piace? Quale album o canzone preferite? Fangirliamo su Tiziano Ferro? ^___^
Risultati immagini per gif tiziano ferro



Ok se non mi fermate adesso canto per tutta la giornata, torniamo a noi ed ai nostri appuntamenti librosi, essendo mercoledì è tempo di   "W.... W... W... Wednesdays", la rubrica inventata da MizB del Blog Should Be Reading in cui ogni mercoledì vi aggiorno sulle mie letture rispondendo a tre domande:

      What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

      What did you recently finish reading? (Quale libro hai appena finito?)

      What do you think you'll reading next? (Quale sarà la tua prossima lettura?

Risultati immagini per gif ally mcbeal dance


Andiamo a scoprire le mie risposte? Iniziamooo!

lunedì 19 dicembre 2016

Recensione: "La classe dei misteri" di Joanne Harris

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
la recensione di oggi sarà abbastanza particolare perchè, essendo il primo libro di Joanne Harris ad essere recensito qui ne Il Regno dei Libri, ci tengo davvero tanto a parlarvi in modo più ampio del mio amore per questa autrice.

Tutto è iniziato con .... Lo so, lo so, state pensando che tutto sia iniziato con "Chocolat", invece no cari heartreaders. Sebbene ami dal profondo del cuore il libro più celebre scritto da Joanne, il romanzo con cui tutto è iniziato e che ha incendiato il mio cuore è stato "La donna alata". Lo adoro, semplicemente lo adoro, c'è poco da fare.

Ed ora sto per svelarvi un'altra mia "stranezza" da lettrice. Dovete sapere che, a volte, quando sono in libreria e prendo fra le mani un libro (soprattutto se uno di cui non ho mai sentito parlare) riesco ad avvertire se sarà una lettura irrinunciabile, una di quelle che mi rimarrà nel cuore. Non so come spiegarlo, è che a volte certi libri hanno un magnetismo quasi magico, è come se mi "chiamassero". Lasciamo stare quei libri tanto sponsorizzati che magari voglio leggere spinta dalla curiosità, sto parlando di volumetti mai visti, scovati chissà come in libreria.

Devo dire che in passato mi capitava molto più spesso, quando non seguivo molto la blogosfera anni fa, mi capitava spessissimo di scovare sorprese sorprendenti e piacevolissime in libreria, da un certo punto di vista era un po' più magica la "ricerca" del libro da acquistare e portare a casa. Sono un po' nostalgica per certi versi e mi ricordo di quando internet non era sempre a portata di mano. Certo sono felice delle comodità ma, non so, c'era qualcosa di magico e più sorprese, tutto qui.

Cercando di ritornare in me e di non divagare ancora, posso dirvi che ho scoperto "La donna alata" quando venne pubblicato per la prima volta in Italia, per me è stato il colpo di fulmine che ha segnato il mio idillio letterario con Joanne Harris. "La donna alata" racconta di Juliette, una ragazza allevata dagli zingari,  Juliette è un'acrobata del circo a cui deve il suo soprannome "Aileè", l'Alata appunto. La giovanissima Juliette resta incinta e, tradita dall'affascinante Le Corbeau, lascia tutti e si rifugia in un convento, lì vivrà con la sua piccola Fleur, nascondendosi sotto il velo ma, ad un certo punto, la sua vera natura ritornerà a galla. L'Alata non può vivere in gabbia ed il ritorno di Le Corbeau movimenterà e rimetterà in gioco tutto, compresa Juliette stessa. Lo avete letto heartreaders? Io sono affascinata dalla vita degli acrobati. Un'acrobata in un convento, wow, come avrei potuto lasciare un libro così in libreria? E niente, da lì ho conosciuto Joanne Harris e non ho più smesso di leggere i suoi romanzi. 

Ho continuato a conoscere lo stile di Joanne  grazie al meraviglioso "Chocolat", "Le scarpe rosse" (il suo sequel) e "Il giardino delle pesche e delle rose" (terzo ed ultimo libro con cui Joanne torna a parlare di Vianne). Ho adorato anche il misteriosissimo "Il fante di cuori e la dama di picche", stupendo e magnetico. Mi piacerebbe rileggerlo anzi. Ho amato molto anche "Le parole segrete" in cui Joanne ha iniziato il suo "filone norreno" poi proseguito con "Le parole di luce" e "Il canto del ribelle", wow, bellissimi. Ho amato anche "vino, patate e mele rosse", "cinque quarti d'arancia" e "la spiaggia rubata" che sono fra i suoi primi romanzi.

Adoro la Harris anche nei racconti, ho amato sia "profuni, giochi e cuori infranti" che "un gatto, un cappello e un nastro". Poi ci sono due romanzi più oscuri come "il ragazzo con gli occhi blù" e "il seme del male", belli e bui.

Ovviamente ho amato anche le sue ricette ed ho collezionato i suoi due libri di cucina, davvero molto belli, con stupende fotografie anche della stessa Joanne.

E poi c'è stato il mistery per eccellenza, "la scuola dei desideri" di cui, appunto, "la classe dei misteri" è il sequel.

Io adoro questa donna praticamente, si sarà letto fra le righe immagino. L'ho conosciuta grazie all'Alata ma non è volata via dal mio cuore.

Non potevo non fare questa premessa, non avevo ancora avuto il piacere di parlarvene qui sul blog e sono felice di averlo fatto adesso, anche perchè non vedo l'ora di parlarne con voi e, come sempre, sapere se condividiamo l'amore per gli stessi libri. Ma, se non aveste letto nulla di Joanne, il mio consiglio resta sempre quello di partire da "La donna alata", è stato il mio colpo di fulmine e, si sa, il primo amore non si dimentica.


La classe dei misteri
Joanne Harris

Editore: Garzanti
Prezzo: Rigido 18,60€ Ebook --,--
Pagine: 480
Serie:  #Malbry

Trama: I lunghi corridoi dalle finestre a bifora sono illuminati dalla fredda luce del sole d’autunno. Sta per cominciare un nuovo anno scolastico a St Oswald, un prestigioso collegio per soli ragazzi nel Nord dell’Inghilterra. E, come ogni anno, i professori si ritrovano per la riunione inaugurale del corpo insegnante. Ma stavolta l’anziano Roy Straitley, docente di lettere classiche, si rende conto che il clima è ben diverso dal solito. Durante l’anno precedente, molti eventi inquietanti hanno minato la serenità e il buon nome della scuola. Ecco perché, per contrastare la crisi, è stato scelto un nuovo Rettore. Ed è proprio questa scelta a lasciare l’anziano professore spiacevolmente stupito: a guidare la scuola sarà Johnny Harrington, una sua vecchia conoscenza. Un suo ex studente legato a una brutta storia. Tutta la scuola ne è affascinata, ma Straitley non si fida. C’è qualcosa in lui che gli sfugge. E man mano che la nuova gestione si afferma a St Oswald, il passato ritorna senza pietà con le sue violenze nascoste. Solo il professore è in grado di fermare tutto questo. Ma quando si avvicina alla verità, Straitley capisce di dover compiere una scelta. Fare giustizia o salvare la scuola a cui ha dedicato la sua intera vita? . 


💖 Recensione ðŸ’–

Con "La classe dei misteri" Joanne Harris, non solo torna al genere mistery, ma torna anche all'indimenticabile ed oscuro Istituto St. Oswald che ci aveva tenuti incollati alle pagine de "La scuola dei desideri".

Nel 2010 Joanne ha pubblicato "Il ragazzo con gli occhi blù" che potrebbe essere considerato parte di una sorta di "trilogia" composta da "La scuola dei desideri", "La classe dei misteri" ed, in fine, da "Il ragazzo con gli occhi blù". Sebbene pubblicato per secondo, quest'ultimo romanzo si colloca in un periodo postumo a "La classe dei misteri" ma ne condivide alcuni personaggi, oltre che l'ambientazione, Malbry appunto, poco fuori l'Istituto di St. Oswald.

venerdì 16 dicembre 2016

It's Christmas Time ... by Newton Compton!

Buongiorno a tutti heartreaders,
oggi vi scrivo perchè la Newton Compton regala la possibilità di ultimare gli acquisti in modo facile e veloce a coloro che, come me, sono pessimi aiutanti di Babbo Natale...


Vi ho incuriositi? Bene, dovete sapere che io adoro fare i regali di Natale ma, soprattutto quest'anno, mi sto crogiolando in un imbarazzantissimo ritardo! Lo so, lo ammetto, tutti i pacchetti dovrebbero già essere in bella mostra sotto all'alberello. Il problema è che sono in stra super ritardo!!!!

Ecco che la Newton ha pensato di darci questa bellissima occasione, SOLO PER OGGI tutti gli ebook potranno essere acquistati a soli 0,99 cent, io ho già una lista pronta. Entro stasera saranno miei, garantito.

Che stiate pensando di ultimare i regali di Natale per gli amici o che siano auto regali, oggi è il Natale firmato Newton Compton heartreaders!


Non ho ancora pensato al regalo per il maritino (sono pessima, lo so), volo subito alla sezione Thriller per lui e voi? Siete dei bravi aiutanti di Babbo Natale? Avete ultimato i regali? Fatemi sapere, intanto come sempre vi saluto con..


l'abbraccio più grande mondo,
Ely

mercoledì 14 dicembre 2016

Il ritorno del W.... W... W... Wednesdays!

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
no ma davvero non basta un solo "buongiorno", sono talmente felice di tornare a postare la nostra rubrica del mercoledì che vi dico "buongiorno... buongiorno... buongiorno!!! Si, almeno 3 buongiorno! Come minimo direi!

Risultati immagini per gif helloAllora, che fine ha fatto la rubrica del mercoledì? Ahhh Ahhhhhh heartreaders, il problema è che in questa rubrica vi aggiorno sulle mie letture e che razza di WWW avrei mai potuto scrivere visto che ho avuto un mega super blocco del lettore?! Eh si, non è che mi sia accontentata di un blocchettino, così tanto per dire, eh no, se si fa una cosa meglio farla in grande no?

Beh, in questo caso, forse no, però ecco che è successo alla rubrica del mercoledì, semplicemente era caduta in un profondo buco nero.

Immagine correlataOra mi sono sbloccata, si. Come? Beh ma leggendo un libro davvero stupefacente, ovvero "Eleanor e Park" della mia carissima Rainbow Rowell. L'ho letto insieme alla mia cara amica Ink e lo recensiremo insieme per voi giorno 22 in occasione della nostra rubrica "Twin Reviews", quindi stay tuned mi raccomando.

Che fine hanno fatto i libri che avevo in corso? Beh ora vi dico tutto rispondendo alle tre fatidiche domande intanto, come di consuetudine, vi ricordo che  "W.... W... W... Wednesdays" Ã¨ la rubrica inventata da MizB del Blog Should Be Reading in cui ogni mercoledì vi aggiorno sulle mie letture rispondendo a tre domande:

      What are you currently reading? (Cosa stai leggendo?)

      What did you recently finish reading? (Quale libro hai appena finito?)

      What do you think you'll reading next? (Quale sarà la tua prossima lettura?)



Siete pronti? Iniziamo!


Risultati immagini per gif start

lunedì 12 dicembre 2016

Book's Soundtrack #3

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
avete trascorso un bel weekend pre-natalizio? Avete decorato l'albero e fatto il presepe? Finalmente, dopo aver addobbato casa, si respira ancora di più l'aria del Natale! Lo ammetto e lo sottoscrivo, adoro gli addobbi e la magia delle lucine colorate. Dovete sapere che amo alla follia leggere in salotto, vicino all'albero di Natale illuminato. Si respira autentica magia, non siete d'accordo anche voi? 

Oggi non è ancora il giorno di Natale ma è il secondo lunedì del mese, vi dice niente questo appuntamento? Eh si, torna l'appuntamento con la rubrica...




Ovvero la rubrica che nasce dalla collaborazione con tre carissime amiche, oltre che bravissime colleghe blogger:

Jasmine di Stoffe d'inchiostro
Ogni secondo lunedì del mese scegliamo un tema diverso al quale ciascuna di noi collega una citazione tratta da un libro ed una canzone da ascoltare come colonna sonora! Se anche a voi facesse piacere partecipare, dopo aver passeggiato fra i nostri blog per scoprire le nostre quattro scelte, saremmo felicissime di leggere, nei vostri commenti,  le citazioni che voi avreste scelto e di volare ad ascoltare le canzoni che ci consiglierete!

Questo mese abbiamo pensato di rendere natalizia la nostra rubrica e lo faremo in un modo un po' particolare, ovvero vi faremo sbirciare nelle nostre WL di Natale. Come al solito all'ingrediente "book" associamo l'ingrediente "soundtrack" e quindi si, questo mese, vi raccontiamo quale libro vorremmo leggere a Natale e con quale canzone in sottofondo.

Pronti a scoprire le mie risposte?

giovedì 8 dicembre 2016

Cover reveal: "Loving the deamon" di Nicole Teso

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
eccomi qui da voi super emozionata perchè Il Regno dei Libri ha il grandissimo piacere e l'onore di partecipare alla Cover Reveal del primo romanzo firmato da Nicole Teso.

Eh si, Nicole è una carissima e bravissima collega blogger, la conoscete grazie al bellissimo blog Bookspedia. L'abbiamo ascoltata parlare di libri, nostra comune ed eterna passione, abbiamo letto le sue bellissime recensioni ed oggi lei fa il grande salto presentando il suo primo dark romance in pubblicazione il 30 Gennaio 2017. Questa volta saremo noi a leggere il suo primo, affascinante, romanzo. Pronti a scoprirlo in anteprima?


Io sono letteralmente rimasta affascinata dalla cover realizzata dalla bravissima Pamela Fattorelli/Catnip Design

Titolo: Loving the demon
Autore: Nicole Teso
Genere: Dark Romance
Editore: Self - publishing
Data di pubblicazione: 30 Gennaio 2016 (ebook + cartaceo)

Las Vegas era l’occasione per iniziare una nuova vita e seppellirmi il passato alle spalle.
Non avrei mai potuto immaginare che sarei stata rapita e rinchiusa in una cella buia, pronta a diventare una schiava del piacere.
Jake Evans mi distruggerà, piegandomi ai suoi desideri e consumando la mia anima.
Lui è la mia condanna a morte.


Lei avrebbe dovuto essere una prigioniera come tutte le altre, pronta a soddisfare i desideri dei miei clienti.
Non avrei mai potuto immaginare che mi avrebbe dato così tanto filo da torcere.
Brittany Moore sta sfondando le barriere nella mia testa, facendomi crollare e riportando a galla un passato che credevo sepolto.
I demoni mi stanno reclamando…
Lei è il mio tormento.

mercoledì 7 dicembre 2016

Recensione: "E se poi te ne penti?" di Cristina Vichi

Buongiorno a tutti miei carissimi heartreaders,
come procedono i preparativi natalizi? Siete impegnati a scegliere festoni e lucine colorate? Io sono finalmente riuscita a fare un giro fra gli stand natalizi sabato scorso ed ho comprato le ultime cose che mi mancavano, o meglio, le cose che pensavo mi mancassero. Capita anche a voi di non ricordarvi, di anno in anno, cosa vi manchi per addobbare albero e presepe? Per me è un classico la domanda "ma il cielo per il presepe lo abbiamo ancora oppure l'anno scorso si è rovinato?", questo è un must, davvero. E così si finisce a comprare ogni anno il cielo, il prato e la carta rocciosa per montagne. L'unico anno in cui mi sono detta "non li compro, certamente li avremo ancora quelli dell'anno scorso", sono dovuta uscire il giorno stesso dell'Immacolata per andare a comprare tutto perchè l'anno precedente avevamo buttato via ogni cosa in quanto irrecuperabile. Ergo anche quest'anno ho fatto la mia scorta di cielo, prato e montagne e spero di essere pronta all'addobbo di giovedì, vi racconterò ovviamente!

Sperando che voi siate più organizzati di me, oggi sono qui per parlarvi non già di addobbi natalizi ma del nuovo libro di una cara giovane Autrice:

Cristina Vichi

Se mi seguite sapete che ho già letto un libro di Cristina questa estate e devo dire che è stata una lettura che mi ha tenuto una piacevolissima compagnia. Cristina Vichi è infatti l'autrice della serie dedicata alla Regina Celeste composta da due romanzi:

"Celeste: L'ardore di una donna"  
"Celeste: La forza di una regina" (qui la mia recensione)

Di questi romanzi vi consiglio di leggere anche le recensioni della mia carissima e bravissima amica Maria, admin del blog Capitolo Zero, ci siamo scoperte entrambe fan di Cristina e ne sono contentissima.

Dicevo, qualche settimana fa, Cristina mi ha annunciato la pubblicazione del suo nuovo romanzo dal titolo "E se poi te ne penti?", si tratta di un romance che mi ha subito colpita grazie ad una cover davvero romantica (a cura si Emanuela Navone) ed ad una trama, a mio avviso, intrigantissima .



E se poi te ne penti?
Cristina Vichi

Editore: Self publishing
Prezzo: Rigido --,--€ Ebook 2,99
Pagine: 254
Serie: Autoconclusivo

Trama: Una banale decisione, presa senza pensarci troppo seriamente, può davvero cambiare il corso della vita? Viola, studentessa parigina di origini italiane, è indecisa, non sa se accettare l’invito delle amiche o se tornare a casa a studiare. La sua risposta negativa avrà conseguenze inimmaginabili mentre quella positiva le nasconderà una verità con cui non farà mai i conti. Trovare l’amore, perderlo, illudersi di possederlo: nella magica atmosfera di Parigi tutto cambia a causa di quella piccola e insignificante scelta di un istante. Una storia con due e poi tre orizzonti paralleli, in cui il destino di Viola prenderà strade completamente diverse, burlandosi di lei fino all’ultima pagina. È la Volontà o il Destino a creare il futuro delle nostre vite? . 


💖 Recensione 💖

Con "E se poi te ne penti?" Cristina Vichi spazia verso il romance puro e costruisce una storia romantica sì ma dal sapore di vita vera. Sono rimasta subito affascinata dalla trama perchè è risaputo io sia davvero una romanticona, la domanda "e se invece quella volta avessi preso una decisione diversa, che sarebbe successo?" vi confesso di essermela posta spesso. Che sarebbe successo se avessi scelto la facoltà di lettere invece che quella di giurisprudenza? Che sarebbe successo se, una sera della primavera del 2009, non avessi cercato i mie vecchi compagni di classe delle elementari su facebook? Che sarebbe successo se... e potrei continuare all'infinito, credetemi.

sabato 3 dicembre 2016

Una chiacchierata e novità Newton Compton!


Risultati immagini per gif  christmasBuongiorno a tutti carissimi heartreaders,
come state? Finalmente è arrivato il weekend, anzi è giunto l'attesissimo primo weekend di Dicembre! Quanti di voi si dedicheranno a decorare l'albero di natale e fare il presepe? 

Aspetto da sempre impazientemente in Natale e, da piccola, volevo sempre addobbare casa il primo weekend di Dicembre, anche se ciò comportava mettere gli addobbi prima del giorno 8.

Ultimamente sto invece rispettando la tradizione di aspettare l'Immacolata appunto. Ergo credo proprio che oggi pomeriggio, per supplire alla mia voglia di addobbi, andrò a curiosare in qualche centro commerciale alla ricerca delle novità riguardanti festoni e pastorelli. Ho passato qualche weekend a casa in queste settimane, non sentendomi bene, non mi sono potuta ancora dedicare allo shopping natalizio, spero di riuscire a farmi un giro oggi.

Risultati immagini per gif  christmas
Così da essere prontissima giovedì 8 Dicembre, quando con mio marito si procederà ad addobbare casa ed io non vedo l'ora! Voi che farete invece? Avete già addobbato casa? Lo farete oggi oppure aspetterete il giorno dell'Immacolata? Quali sono le vostre tradizioni? 

Mi dispiace se i post sono stati diradati in queste settimane, lo ammetto e me ne dispiace tantissimo ma sappiate che siete sempre nei miei pensieri e nel mio cuore. Quello che mi sta tenendo un pizzichino lontana dalla blogosfera è un malessere per cui non riesco ad applicarmi troppo al pc e neanche nella lettura, ma appena mi sento un tantino meglio, lo sapete che vengo subito qui a parlare con voi ed a visitare i vostri bellissimi angolini. Spero possiate perdonarmi se non riuscirò a pubblicare con la stessa frequenza per un po' ma appena riesco lo sapete che vengo subito qui da voi, mi mancate tanto davvero ma ho in programma delle recensioni e novità, spero di riuscire a postarle presto!

Il post di oggi è anche dedicato alle nuove pubblicazioni librose firmate Newton Compton, disponibili dalla prossima settimana; vediamo insieme se c'è qualcosa che potrebbe interessarci?




Dopo la laurea, Alice decide di realizzare il suo sogno e aprire un ristorante. Gli affari però non vanno a gonfie vele, i clienti scarseggiano e i costi sono elevati. La situazione si complica quando Lisa, la sua migliore amica, preoccupata per le dubbie amicizie del fratello, la supplica di assumerlo per un po' di tempo, per rimetterlo sulla buona strada. Ma i caratteri esplosivi di entrambi non tardano a scontrarsi. Alice è testarda e ha dei gusti molto classici, Andrea è inaffidabile, vorrebbe rivoluzionare il locale in base alle richieste del mercato e ha idee eccentriche che mettono a dura prova la pazienza di Alice. Finché entrambi capiranno che dietro a quelle liti c'è ben altro…




giovedì 1 dicembre 2016

Release Party: "Unravel me" di Tahereh Mafi

Buongiorno a tutti carissimi heartreaders,
questa è una giornata davvero storica, una giornata a tema. E che tema! Tutta la blogosfera si unisce per uno degli eventi più attesi dell'anno dagli amanti del genere distopico e non solo.

Oggi ho il piacere e l'onore di partecipare al Release Party nato dall'idea di Selly del blog "Leggere romanticamente" in occasione della pubblicazione di "Unravel me" secondo romanzo della serie di Taheren Mafi  iniziata con "Shatter me". Ed a tal proposito vi invito tutti  a condividere post ed immagini a tema con l'hastag #UnravelMeReleaseParty, tutta la blogosfera è per la Mafi!!


Sapete bene che si tratta di una delle mie serie distopiche preferite (qui il post in cui vi ho parlato del mio amore per questa serie e abbiamo fatto due chiacchiere su "Shatter me") e sapete anche che inizialmente l'ho letta grazie alla traduzione (adesso non più disponibile online) delle ragazze di The books we want to read , sito consigliatomi dalla mia mentore Glinda del bellissimo blog Atelier dei Libri.

Nonostante ciò, vi confesso di aver comprato anche gli ebook in lingua originale perchè (ora vi spiffero una mia mania librosa) quando parliamo di libri che mi sono rimasti nel cuore, come la serie della Mafi, beh, mi piace averli in molti formati ed edizioni. La scrittura della Mafi poi è talmente particolare che ho voluto toccare con mano il suo stile nella versione originale.

Dopo aver letto tutti i libri nella traduzione di cui vi ho parlato, e dopo averli letti anche in lingua originale, finalmente, li regalerò alla mia libreria nella stupenda edizione firmata Rizzoli che ringrazio di cuore per aver mantenuto le bellissime cover originali. A mio avviso cover più belle in circolazione proprio non vi sono. Appena è uscito, ho subito comprato "Shatter me" e farò lo stesso, spero entro stasera, con "Unravel me". Non aspetterò Natale, sarà mio, oggi stesso

Vi ricordo che la serie "Shatter me" è così composta:

1.0 "Shatter me"
1.5 "Destroy me" (novella)
2.0 "Unravel me"
2.5 "Fracture me" (novella)
3.0 "Ignite me"


Unravel me
Tahereh Mafi

Editore: Rizzoli
Prezzo: Rigido 17,50€ Ebook --,--
Pagine: ---
Serie: #Shatter me

Trama: Juliette è sfuggita alla Restaurazione e al suo leader che intendeva usarla come arma. Da quando vive al Punto Omega è libera di amare Adam, ma non sarà mai libera dal proprio tocco letale, né da Warner, che la desidera più di quanto lei credesse possibile. Tormentata dal passato e incapace di pensare al futuro, Juliette sa che dovrà compiere delle scelte difficili. Accettare il proprio potere distruttivo per metterlo al servizio della resistenza e, soprattutto, allontanare Adam pur amandolo con tutta se stessa. Vogliono trovarmi Li troverò prima io. 


💖 Recensione ðŸ’–

Se avete letto "Shatter me" conoscete già Juliette, la protagonista di questa serie. Juliette ha una maledizione,  un dono. Non può toccare nessuno al mondo perchè il suo tocco è letale, uccide.

Se avete letto il primo libro della serie sapete anche che Juliette, essendole mancato ogni contatto umano, persino un semplice abbraccio, non si sente accettata, non si sente parte del mondo. E' come se Juliette non si sentisse degna di considerarsi un essere umano. In "Shatter me" il suo destino sembra cambiare grazie ad Adam, una guardia che si ribella al sistema distopico, e la salva.

Adam riesce a toccarla. Una svolta epocale per Juliette, Adam è la sua speranza, la sua redenzione. E' con questi sentimenti che Juliette viene portata da Adam al Punto Omega, una sorta di scuola in cui vengono addestrati coloro che sono dotati di un'abilità speciale. Si, esistono altri con la stessa maledizione lo stesso dono di Juliette e tutti insieme sono l'unica ed ultima preziosa speranza per sovvertire la tirannia che ha messo in ginocchio il popolo. Ok eravamo arrivati qui, non vi ho raccontato nulla di più rispetto alle sinossi del primo e del secondo romanzo.

Bene, ora dimenticatevi pure il primo libro ed aprite "Unravel me". La Mafi è fra le scrittrici più furbe che io abbia mai incontrato nella mia vita di lettrice ed "Unravel me" sovverte l'ordine delle cose, capovolge tutto.